La bambina che ha perso il suo nome: i libri personalizzati di Wonderbly

Dicembre è un mese speciale, chi ha dei bambini piccoli sa bene quanto sia unica l’atmosfera, durante il mese che fa da cornice al periodo natalizio.

L’attesa si tinge di stupore e allegria, la casa si scalda di addobbi e colori, e tutti insieme attendiamo la notte più magica dell’anno, che porta con sè un messaggio d’ Amore… chi meglio dei bambini può rappresentarlo ai nostri occhi?

A dire il vero, a casa nostra, è un mese doppiamente speciale: oltre al Natale e a Santa Lucia (che insieme al suo asinello, porta doni ai bambini buoni, la notte del 13 Dicembre), noi festeggiamo anche il compleanno di Emma, il 19 Dicembre.

I regali si moltiplicano, e anche se ci ripetiamo ogni anno di non esagerare, finisce sempre che cadiamo nella trappola del “questa magia durerà solo finchè sono piccoline”. Così, alla fine non resistiamo e cerchiamo di esaudire per quanto ci è possibile, ogni desiderio delle loro letterine.

Per Santa Lucia è già tutto pronto, giocattoli e piccole sorprese sono impacchettate e non aspettano altro che di finire sotto l’albero domani notte. Per il compleanno, Emma riceverà un altro giocattolo che chiede da tempo… e per NATALE? Servono nuove idee, ma non si sa più cosa inventarsi.

Abbiamo deciso “basta giochi”, perché rischiamo veramente che, essendo cosi tanti, finiranno per giocarci due volte e metterli in un angolo… perciò cercavamo qualcosa di speciale, che catturasse il loro interesse e che fosse comunque una bella sorpresa.

Tramite Facebook, mi sono imbattuta tempo fa nella pagina di WONDERBLY (precedentemente chiamata I LOST MY NAME) e me l’ero annotata tra le cose su cui ritornare. WONDERBLY offre la possibilità di creare un libro personalizzato per il proprio bambino, costruendo una storia personale, basata sul suo nome. Sono tornata a riguardare il sito e ho pensato che fosse proprio un’idea originale per regalare qualcosa di diverso alle bambine, questo Natale.

Dopo aver inserito il nome della bimba (o delle bimbe, nel mio caso, una alla volta), si può avere un’anteprima della storia.

La trama è semplice: la bimba si sveglia nel suo letto e cosa succede? Ha perso il suo nome: sulla porta della cameretta la targhetta è vuota e lei non sa più chi è. E cosi parte all’ avventura per ritrovare quella parola speciale che non ci pensiamo spesso, ma dice al mondo (e un po’ anche a noi stessi) chi siamo!

Lungo la strada incontra creature magiche che hanno uno scambio con lei, alle quali lei insegna qualcosa o che insegnano qualcosa a lei e alla fine del dialogo le regalano una lettera per aiutarla a ritrovare il suo nome. L’insieme delle lettere che saprà guadagnarsi lungo il cammino le permetterà di ricostruire il suo nome.

Mi emoziona solo a scriverne! Credo sia una storia speciale!

Il sito permette di scegliere tra varie opzioni di personaggi per ogni lettera del nome e cosi, in base ai dialoghi associati, possiamo decidere i personaggi che hanno un messaggio che riteniamo importante per nostro figlio.

Ad esempio, ho fatto incontrare ad Emma, che ha paura del buio perché dice che al buio vivono i mostri, un Mostro che le spiega che nonostante quel che pensa la gente, lui non è affatto cattivo e per dimostrarglielo le regala la lettera M sperando la possa aiutare.

Sveva invece incontrerà un Angelo, infelice perché la gente si aspetta che sia un essere celestiale, mentre col suo animo rock vorrebbe cantare a squarciagola in tournèe: Sveva gli insegna che “può essere ciò che vuole”, un bellissimo messaggio da lasciare alla mia bambina, ora che sta sperimentando le sue attitudini e nuove passioni.

In prima pagina, è possibile anche stampare un messaggio personale, una dedica per chi riceve il libro. Noi abbiamo scelto quella pre-impostata del sito perché era già perfetta così com’era ed era proprio l’augurio che volevamo fare alle nostre bambine!

Abbiamo solo aggiunto la nostra firma: Mamma e Papà, perché questo bellissimo libro, sarà un ricordo speciale che potranno sempre tenere con loro. Il ricordo di un regalo fatto dai loro genitori, proprio noi che abbiamo scelto quei nomi che li accompagneranno alla scoperta del mondo ogni giorno, per sempre.

 

Vi ho incuriosito? Se pensate sia una buona idea potete visitare il sito di Wonderbly e provare voi stessi a costruire la storia per i vostri bimbi, o per altri bimbi a cui volete bene.

Tramite l’iniziativa “Mention Me” di Wonderbly per incentivare il passaparola, si ottengono dei buoni sconto per gli Amici.

Io li ho già regalati, mi è rimasto l’ultimo.

Perciò la prima amica e lettrice che inserirà CHIARA BIACCHI, dove chiedono, prima del pagamento, se siete stati invitati da qualcuno, otterrà il mio ultimo Buono Sconto di 5 euro sull’acquisto, e potrà in seguito regalare la stessa opzione ai suoi amici.

Buon Natale Amiche e Amici!

Chiara,

Mum At Work